Diamo una famiglia a chi non ce l'ha. Ci stai?

ITA  | ENG

Cereria

Nella Cereria del Pungiglione produciamo fogli cerei a fusione o Cereoblok, utilizzando, per la fusione e Sterilizzazione obbligatoria della cera grezza (fusa o pressata), due linee ben distinte: la Linea Biologica e quella Convenzionale.

La nostra produzione standard consiste in:
fogli cerei nido – formato D.B. – cm 40,8 x 25,9 – peso gr 110 – 820 celle/dm2.

In scatola contenenti 46 fogli per un peso totale di 5 Kg.

Inoltre produciamo anche fogli da melario e di qualunque altro formato e anche fogli di spessore più elevato (120/130 grammi).
Forniamo anche il servizio di Trasformazione in Conto Lavorazione anche per piccole quantità e il servizio di Cambio cera.
Per evitare eventuali “inquinamenti” della Linea Biologica viene fatta la campionatura ed analisi sulla cera grezza, si attendono i risultati prima di lavorarla e, se risulterà nei parametri, verrà introdotta nei serbatoi Bio.
Procedure di lavorazione valide per entrambe le linee:

  • pulizia con soda caustica del serbatoio di sterilizzazione
  • risciacquo con acqua calda del serbatoio di sterilizzazione
  • introduzione della cera grezza o pressata
  • aggiunta di acqua
  • fusione a 85° circa
  • quando tutta la cera sarà fusa viene tolta l’acqua (con le impurità) dalla valvola di fondo
  • sterilizzazione a 120° “obbligatoria”
  • stampa del grafico delle temperature della cera che attesta l’avvenuta sterilizzazione
  • attesa raffreddamento fino a 75°/85°
  • stampaggio dei fogli cerei

La cera fusa passa dal serbatoio di sterilizzazione al serbatoio di decantazione, poi al serbatoio di erogazione ed infine sui rulli, tutto questo per caduta e attraverso valvole poste alcuni centimetri sopra il fondo, in modo da non “pescare” le impurità che si saranno accumulate sul fondo dei vari serbatoi.

Linea Biologica
Una linea di serbatoi per la fusione, sterilizzazione e decantazione dedicata.

Prima di introdurre qualunque partita di cera, viene analizzata obbligatoriamente come segue:

Campionatura ed Analisi
Il campione viene fatto sulla cera grezza, prelevando da ogni forma in proporzione alle dimensioni, in modo che il campione sia il più corrispondente possibile all’intera quantità.
Le scaglie vengono fuse in contenitore monouso e fatte solidificare in 3 stampi monouso; i 3 campioni vengono sigillati con sigillo numerato e distribuiti 1 al cliente, 1 alla cereria e 1 al laboratorio di analisi, in forma del tutto anonima.

I numeri di sigillo dei tre campioni vengono registrati sul ddt di entrata o sulla fattura e sulla “Scheda di Lavorazione”.

Si ricercano i seguenti principi attivi, con i seguenti limiti:

  • cumaphos < 0,20 mg/kg (200 ppb o ug)
  • fluvalinate < 0,10 mg/kg (100 ppb o ug)
  • amitraz < 0,10 mg/kg (100 ppb o ug)

comunque la somma non deve superare 0,30 mg/kg (300 ppb o ug)

  • clorfenvinphos 0

La cera fuori dai parametri e quella convenzionale saranno lavorate nella linea Convenzionale.

Tra un lotto di lavorazione e l’altro è garantita comunque la pulizia dei serbatoi con soda caustica in entrambe le linee e la pulizia dei macchinari e del locale cereria come da “PROTOCOLLO PULIZIA” allegato alla Relazione Tecnica per le produzioni biologiche.
In questa linea vengono prodotti i nostri Fogli cerei Biologici e avviene la Trasformazione in Conto Lavorazione della cera Biologica.