Diamo una famiglia a chi non ce l'ha. Ci stai?

ITA  | ENG

6. Cooperazione e rapporti con enti e servizi

Collaborazioni, convenzioni, sincronia con Istituzioni, Enti pubblici, A.S.L., Servizi Sociali di Zona

Abbiamo presentato e coinvolto in questo progetto gli enti locali competenti di zona e vari servizi: i comuni della Lunigiana dove siamo presenti con le diverse realtà residenziali o le attività di servizio e lavorative: Comune di Mulazzo, Comune di Filattiera, Comune di Villafranca-Lunigiana, Comune di Licciana Nardi, Comune di Comano, Comune di Pontremoli e di Aulla; inoltre la Comunità Montana della Lunigiana, la Provincia di Massa – Carrara e alcuni assessorati specifici, la Conferenza dei Sindaci, l’A.S.L. n°1 di Massa – Carrara, i Servizi Sociali della Lunigiana, il Ser.T. di zona, il servizio di igiene mentaleCIM di Aulla, i Servizi locali del Ministero di Giustizia, il carcere di Pontremoli e di Massa, il CSSA di Massa, la Magistratura di Sorveglianza di Massa, per realizzare di concerto insieme un progetto nell’interesse comune, valido, utile alla realtà locale, concreto.

Con i vari comuni della Lunigiana siamo in rapporto da diversi anni, ed insieme abbiamo collaborato per la prevenzione sul disagio giovanile, organizzando diversi incontri pubblici.

Abbiamo attivato, per poter allargare la capacità di inserimento all’interno del Progetto, diverse Convenzioni con diversi servizi ed enti sopraccitati anche extra provinciali: questi atti definiscono la tipologia di inserimento e la durata, gli obiettivi educativo-terapeutici, le coperture assicurative obbligatorie, le responsabilità reciproche dei contraenti nello sviluppo della attività specifica dell’integrazione. Questi atti definiscono e aumentano la capacità collaborativa e di integrazione per lo sviluppo del lavoro di rete tra servizi coinvolti e definizione di buone prassi da mantenere e migliorare. Sono attive collaborazioni e progetti di persone che arrivano da servizi extra provinciali, da tutta Italia.