Diamo una famiglia a chi non ce l'ha. Ci stai?

ITA  | ENG

Fogli cerei convenzionali con analisi, a bassa residualita

Origine: Camerun, da progetto sociale APGXIII.

Analisi: multiresiduale + chimico/fisica + sostanze estranee.

A bassa residualità.

Sterilizzazione a 125°C.

Colore: caratteristico giallo con riflessi arancio per la presenza di pollini e propoli tipici della zona di origine.

Fogli cerei ottenuti dalla lavorazione di pura cera d’api proveniente dal Camerun.

La cera è raccolta nell’ambito del Progetto dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, fondata da Don Benzi, di cui la ns. cooperativa fa parte che svolge attività di accoglienza e reinserimento di ragazzi carcerati in Camerun.

La cera grezza viene importata, controllata, sterilizzata, lavorata, tracciata e garantita da IL PUNGIGLIONE Cooperativa Sociale ONLUS.

Ogni lotto viene analizzato eseguendo 3 diverse analisi, da 2 diversi laboratori leader nel settore:

–  1 analisi multiresiduale che ricerca circa 300 principi attivi, effettuata dal Laboratorio PH srl;

–  1 analisi chimico/fisica che analizza i parametri qualitativi, effettuata dal Laboratorio CREA-API;

–  1 analisi che ricerca sostanze estranee alla cera d’api, effettuata dal Laboratorio CREA-API.

Dalle analisi effettuate risulta che la materia prima utilizzata:

–  è pura cera d’api al 100% senza aggiunta di paraffina, stearina etc;

–  ha caratteristiche chimico/fisiche corrispondenti alla cera italiana;

–  ha residui di principi attivi molto inferiori rispetto allo standard della cera italiana convenzionale in commercio;

–  ha una quantità di residui paragonabile a quella della cera d’opercolo italiana, nell’ordine di alcune

centinaia di ppb (sommando i vari principi attivi).

In Italia i fogli cerei convenzionali  spesso:

–  sono commercializzati senza dichiararne la provenienza (nonostante venga  importata moltissima cera

dalla Cina);

–  sono adulterati con paraffina, stearina od altro;

–  hanno un altissima residualità;

–  hanno residualità nell’ordine di alcune migliaia di ppb (sommando i vari principi attivi).

Pertanto i Fogli Cerei Convenzionali PROGETTO CAMERUN  spesso superano in qualità i fogli cerei normalmente commercializzati in Italia e sono un ottimo prodotto da utilizzare nell’apicoltura convenzionale.

Il colore, che per la cera non è un indice di qualità, è tipicamente un po’ più scuro per la naturale presenza di propoli e pollini caratteristici.

La cera africana è largamente utilizzata nell’apicoltura italiana ed è ben accettata e perfettamente lavorata dalle nostre api.

Numerosi apicoltori hanno confrontato i fogli cerei di cera africana con altri fogli cerei in commercio e affermano che i fogli cerei di cera africana vengono “costruiti” dalle api prima di altri, ed essendo più scuri vengono covati prima dalle regine.